La carità fa rete… e anche le relazioni.

Venerdì 15 Maggio presso il palasport di Santa Venerina, si è svolta la 4° edizione di “Una rete per la Cartas”. La manifestazione, promossa dal Seminario di Acireale e dal C.S.I, in collaborazione con l’A.C e per l’anno corrente con l’amministrazione comunale di Santa Venerina, vuole sensibilizzare il territorio alla carità verso i soggetti più in difficoltà. Il seminario si prefigge con questo triangolare di coinvolgere varie realtà, non solo ecclesiali civili. Durante la manifestazione si raccolgono dei fondi e dopo averli negli anni precedenti destinati alla Caritas diocesana e aver realizzato un campetto sportivo presso la comunità Madonna della Tenda di Cristo a San Giovanni Bosco, quest’anno si è allestita una sala multimediale per la Comunità Papa Giovanni XXIII sita in Linera, frazione di Santa Venerina.
La serata del 15 Maggio ha visto coinvolti anche altri soggetti, quali la squadra femminile acese che ha vinto il campionato di serie B e il sacerdote maratoneta della diocesi di Messina, don Vincenzo Puccio.
Essi hanno testimoniato i valori dello sport davanti al numeroso pubblico che ha riempito il palazzetto; con lo sport si può fare rete insieme per aiutare coloro che hanno bisogno.
Tramite la “Carità” si arricchisce la società, è questo lo slogan che ha animato la serata e che il seminario si propone di portare avanti nelle edizioni successive per coinvolgere e aiutare un numero sempre maggiore di persone.
Come ormai da tradizione, prima delle amichevoli tre squadre partecipanti, si procede a delle sfide calcistiche amatoriali tra una rappresentanza del C.S.I e i ragazzi della comunità Giovanni XXIII.
Si conclude la prima parte della serata con la premiazione di tutte le squadre che hanno preso parte ai tornei parrocchiali C.S.I durante l’anno associativo 2014/2015.
La serata entra nel vivo,le tifoserie si scaldano e dall’urna vengono sorteggiate le prime due squadre che si sfideranno, A.C vs amministrazione comunale.
Prima del calcio d’inizio le tre squadre si riuniscono al centro del campo per un momento di fratellanza nella preghiera e per intonare l’inno di Mameli.

Ecco la cronaca della partita:
Il seminario si accomoda in tribuna e le squadre si schierano in campo, a destra l’A.C, a sinistra l’amministrazione comunale.
Il vicario darà il calcio d’inizio, qualche istante d’attesa e….si comincia!
I primi minuti di gioco vedono le squadre studiarsi mantenendo il possesso palla con dei ritmi piuttosto bassi, il mach si sblocca solo su punizione, l’A.C conquista in posizione interessante un penalty, l’atleta Alessandro La rocca è pronto a battere, rapida occhiata al portiere e la piazza! 1-0 per l’A.C
La tifoseria non smette di incitare i propri giocatori, ma dopo qualche palla gol per l’amministrazione comunale disinnescata dal portiere Rapisarda, l’assessore Sebastian Zappulla, servito per via centrale dal vice-sindaco Fresta, trova il gol del momentaneo pareggio! 1-1
L’A.C reagisce concludendo un paio di volte verso lo specchio della porta ma il portiere Puglisi chiude tutte le vie e rilancia in contropiede Zappulla che solo davanti al portiere porta la sua squadra sul 1-2!
La stanchezza si fa sentire e le due squadre preferiscono mantenere il possesso e far correre a vuoto gli avversari, l’A.C prova ancora a sfondare ma subisce un ulteriore contropiede che chiude la gara sul punteggio di 1-3 per l’amministrazione comunale.
Qualche minuto di pausa e si riprenderà con la sfida tra il seminario e l’A.C
Le squadre si dispongono e la partita inizia!
Il seminario parte subito meglio producendo una serie di azioni da gol che portano alla conquista di una punizione dal limite, l’atleta Fabrizio Gentilomo batte di sinistro e colpisce la parte interna della traversa, la palla rimbalza oltre la linea e l’arbitro dice che è gol! 1–0!
L’A.C opera una serie di cambi che portano la squadra a raggiungere in breve tempo il gol del momentaneo 1-1. Le squadre abbassano i ritmi, nessuno vuole scoprirsi e prendere gol, la situazione si sblocca però a 2 minuti dalla fine, l’atleta Alessandro La Rocca si fa strada in area e conclude con un preciso diagonale, 1-2!
Il seminario prova a reagire ma il portiere Rapisarda cala la saracinesca sulla porta e il mach si conclude con la vittoria dell’A.C per 2-1
Ancora qualche istante di pausa prima di disputare l’ultimo incontro della serata che vede di fronte Amministrazione comunale e Seminario
Le squadre si schierano e l’incontro inizia.
Partono subito forte entrambe le formazioni, in breve tempo si giunge sul punteggio di 2-2!
L’amministrazione comunale intuisce però che si può colpire l’avversario per vie centrali e servendo un ispiratissimo Zappulla segna a raffica 1…2…3…4..Gol! siamo sul punteggio di 6-2!
Il seminario si gioca le ultime carte dalla panchina e impensierisce il portiere Puglisi colpendo un palo e una traversa, nei minuti finali tuttavia la stanchezza si fa sentire e l’amministrazione comunale fissa, con un diagonale di Fresta, il punteggio sul definitivo 7-2!
Le tifoserie e i giocatori sono soddisfatti dello spettacolo visto e offerto, non solo sul campo ma anche fuori, dove in un clima di amicizia si continua a inneggiare a gol mancati per sfortuna o a gol fatti per eccessiva “buona sorte”.
Le squadre su invito del presidente del C.S.I, Salvo Raffa, si riuniscono al centro del campo per ricevere i premi di giornata e dare insieme stretti in un abbraccio appuntamento al prossimo anno per fare ancora tutti insieme “Rete per la caritas”

Mariano Raciti

Foto dell’evento dalla pagina Fb del Seminaro diocesano

Related Articles

Post your comments

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.

Azione Cattolica Acireale

Presidenza Diocesana

Via San Martino 2
95024, Acireale (CT)
info@acirealeac.it